A causa della mia pressione arteriosa alta mi è stato consigliato di seguire una dieta povera di sale. Perché devo seguire una dieta ricca di sale per 3 giorni precedenti alla raccolta delle urine?

Gli esami del sangue e le urine hanno lo scopo di verificare se Lei ha un iperaldosteronismo primario. Nelle persone la cui pressione arteriosa è elevata per un eccesso di aldosterone, durante la dieta ricca di sale i livelli di aldosterone nel sangue rimangono alti.

Nelle persone la cui pressione arteriosa alta non dipende dall’iperaldosteronismo primario, invece, i livelli di aldosterone durante la dieta ricca di sale si riducono. Quindi la dieta ricca di sale serve a migliorare la diagnosi e non comporta rischi per la Sua salute.

Se ho un adenoma surrenalico, dovrò operarmi per forza?

No. Spesso i cambiamenti dello stile di vita ed una terapia farmacologica adeguata migliorano il controllo della pressione arteriosa e dell’ipopotassiemia. Se Lei e il Suo medico curante sarete soddisfatti dei risultati ottenuti con la sola terapia farmacologica l’intervento chirurgico potrà non essere necessario. Tuttavia, Lei deve ricordare che la scelta di non operarsi comporterà la necessità di assumere le pillole per la pressione per tutta la vita. Invece, la rimozione dell’adenoma comporta una normalizzazione della pressione arteriosa nel 30-40% dei casi in assenza di terapia farmacologica. Inoltre, anche se la terapia chirurgica non normalizza completamente la pressione, generalmente permette di ridurre il numero di pillole assunte quotidianamente e di normalizzare i livelli di potassio nel sangue.

Se ho l’adenoma in un surrene, nel futuro mi verrà anche nell’altro surrene?

Avere l’adenoma in un surrene non implica che nel futuro si debba manifestare la stessa malattia anche nell’altro surrene.

Se scelgo di non sottopormi all’intervento chirurgico negli anni successivi l’adenoma aumenterà di dimensioni?

I tumori benigni del surrene generalmente crescono assai lentamente o non crescono per nulla con il passare degli anni.

Ho sentito dire che i diuretici possono provocare la perdita di potassio. Perché allora l’iperaldosteronismo primario è trattato con i diuretici?

Il diuretico che si usa nella terapia dell’iperaldosteronismo primario ha lo scopo di ridurre la pressione arteriosa ed è un diuretico particolare, specifico per l’iperaldosteronismo primario che non abbassa i livelli di potassio, ma anzi serve a normalizzarli.

Indice

Contatti

Per informazioni è possibile contattarci ai seguenti recapiti:

  • Email: foricaonlus.padova@gmail.com

  • Tel.: +39 049-821-2260

  • Tel: +39 049-821-2279

  • Fax: +39 049-875-4179

Dona ora

Il tuo contributo è prezioso per sostenere la ricerca cardiovascolare dei nostri ricercatori, e per diffondere nella popolazione la conoscenza del problema “ipertensione”. Ciò permette di evitare che molte persone, spesso giovani, incorrano nelle temibili complicanze dell’Ipertensione Arteriosa non diagnosticata in tempo.